Concorrenza sleale in agricoltura biologica - il caso delle arance


Il tema della concorrenza dei paesi extra europei è un tema sempre molto attuale. Sono frequenti i casi di prodotti agricoli immessi nel mercato europeo a prezzi bassissimi, a fronte di dubbia qualità. Concorrenza che assume i tratti della concorrenza sleale nel momento in cui si verifica che il prezzo stracciato deriva da costi di produzione nettamente inferiori a quelli europei; ma non per maggiori efficienze produttive ma per legislazioni che impongono molti meno vincoli e tutele del lavoro. Ti presentiamo il caso delle arance biologiche siciliane che non vengono raccolte per la concorrenza delle arance importate, di dubbia qualità e prezzo bassissimo. Concorrenza sleale? Cosa fa la politica?


Si sta diffondendo sempre più la consapevolezza che le risorse ambientali non sono infinite e che le stiamo sfruttando oltre il loro tasso di rinnovo.

Per intervenire serve un'economia ecosostenibile; questa però si scontra con l'obiettivo numero uno di un'azienda economica: la produzione di profitto.  

Great Pacific Garbage Patch


Uno studio americano rivela che nel mondo l'83% dell’acqua potabile della terra è contaminata da microplastica. Di conseguenza, oltre ad ingerire le micro particelle attraverso la catena alimentare, le troviamo anche nell'acqua che beviamo. Vediamo un po’...


In un precedente articolo abbiamo esposto i risultati di una ricerca sulle nuove tendenze in materia di alimenti. Ora ti chiediamo: sei davvero convinto che i prodotti biologici siano migliori? E sei disposto a pagarli di più dei prodotti convenzionali? Rispondi a questo brevissimo questionario e ti faremo sapere i risultati al termine della ricerca.

E’ stato pubblicato sulla rivista Coop alleanza 3.0 di ottobre - novembre 2017 il Rapporto Coop 2017 che conferma alcune tendenze di fondo che si consolidano a conferma di cambiamenti strutturali che si sono verificati nel corso di quest’ultimo decennio nella società e nelle famiglie.

Che cos'è G Suite?

L'evoluzione tecnologica sta interessando tutti i settori produttivi e tra questi anche quello dell'agricoltura. Serve una suite di produttività basata sulla cloud che aiuti i team a comunicare, collaborare e aumentare la produttività ovunque si trovino e da qualsiasi dispositivo. G Suite è secondo noi la migliore! È facile da configurare, utilizzare e gestire, così la tua azienda può concentrarsi sulle questioni davvero importanti.

Milioni di organizzazioni in tutto il mondo si affidano a G Suite per la posta elettronica professionale, l'archiviazione di file, le videoconferenze, i calendari online, la modifica di documenti e altro ancora.

Guarda un video oppure scopri ulteriori informazioni qui.


E' uscita nei mesi scorsi una ricerca realizzata da Eosta, Soil & More, che mette in evidenza come:

non siano i prezzi dei prodotti da agricoltura biologica ad essere troppo alti ma viceversa sono i prezzi dei prodotti da agricoltura convenzionale ad essere troppo bassi.

Questo perché essi non tengono conto dei costi sociali che il modello produttivo convenzionale fa sostenere direttamente alla società. 

Il Piano strategico nazionale per lo sviluppo del sistema biologico, ivi compresa l’agricoltura biodinamica, sintetizza i risultati dei tavoli di lavoro tenuti nel corso del 2015 ed è strutturato in tre parti:

  1. l’analisi di contesto, che consente la definizione dei punti di forza, debolezza, opportunità e minacce (SWOT analysis) da cui far discendere gli obiettivi e le azioni del piano;
  2. la definizione della strategia di sviluppo del sistema biologico in Italia, con l’individuazione degli obiettivi di Piano;
  3. le azioni del piano strategico.

Le azioni contenute nel Piano si articolano in un arco temporale di medio periodo, fino al 2020, affiancando così l’orizzonte temporale dell’attuazione della Politica di Sviluppo Rurale finanziata dalle risorse comunitarie.

 

Un interessante articolo di Marianna Mazzucato di Repubblica tratta il tema del ruolo pubblico nella green economy.

Già dal primo capoverso il concetto è chiaro: "L'impegno della Silicon Valley per la promozione delle energie pulite è ammirevole. Così come l'accordo di Parigi. Ma non bastano.

Ogni era economica ha avuto delle specifiche caratteristiche ed in particolare dei must da seguire. Anche il periodo che stiamo iniziando a vivere non si sottrae a questa regola e si caratterizza per due elementi fondamentali:

  • Ecologia, intesa come sostenibilità;
  • Dimensione social.

La Green Social Economy nasce dalla fusione di questi elementi con il tessuto economico preesistente, fortemente intaccato dalla crisi economica mondiale.

Condividi

Gli spazi di Feeling Bio

Spazi dedicati al nostro blog, a temi economici e all'agricoltura biologica. Tanti articoli di approfondimento da non perdere

Gli articoli del Blog di Feeling Bio
Gli articoli di economia di Feeling Bio
Gli articoli di agricoltura biologica di Feeling Bio

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere contenuti esclusivi

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Scopri di più. Accetto